Aprile si è ormai concluso e ha portato con sé delle buonissime novità a tavola! Tutti sappiamo quanto sia importante mangiare frutta e verdure di stagione ma, spesso, ci sfuggono le vere motivazioni di questa scelta, a maggior ragione se è facilmente reperibile durante tutto l’anno.

Seguire la stagionalità ci aiuta a migliorare la nostra alimentazione per diversi motivi:
– assumiamo alimenti con un maggior e miglior valore nutrizionale, in quanto le piante che seguono il loro naturale ciclo sono più ricche di sali minerali, vitamine e principi attivi che apportano benefici al nostro organismo;
– assumiamo alimenti con minor contenuto di conservanti, dannosi per la nostra salute;
– garantiamo una maggiore variabilità alimentare, consumando periodicamente frutta e verdura diversa in base a quello che madre natura ci offre;
– senza tralasciare il minor costo degli alimenti di stagione che non vengono importati dall’estero.

Proprio per tutti questi motivi, Aprile inaugura la stagione primaverile con gli asparagi: ortaggi con spiccate proprietà diuretiche e depurative per il loro elevatissimo contenuto di acqua e di un amminoacido che prende proprio il nome di asparagina.
Grazie al loro basso contenuto calorico (28 kcal ogni 100g) forniscono, inoltre, un buon apporto di fibra, ferro, vitamina C e K – importante per la coagulazione – e vitamina B9 (acido folico) – importante nella sintesi di proteine e DNA.
Non contenti, gli asparagi sono anche una buona fonte di quercetina, un flavonoide con importante azione antiossidante e potenziali effetti protettivi sul sistema cardiovascolare e sui meccanismi d’azione implicati nella longevità!

Per migliorare l’assorbimento di ferro si consiglia di aggiungere succo di limone mentre, per aumentare l’assorbimento di vitamina K e quercitina, è preferibile abbinare la verdura ad un fonte di grassi e condire con olio extravergine di oliva.

Dietista Nutrizionista Dott.ssa Federica Pasiti

Share
Go top